banner circolari A4

Cinisello Balsamo, 5 aprile 2022

 

AI GENITORI DELL'ISTITUTO

 

OGGETTO: Prevenzione parassitosi intestinale

 

PARASSITOSI INTESTINALI (ossiuri, ascaridi, tenia ecc.)


CHE COSA SONO

Le infestazioni intestinali da vermi parassiti si manifestano con prurito alla zona anale, più raramente alla vulva, disturbi del sonno, malessere generale, irritabilità, ma spesso possono essere anche asintomatiche. Sono molto diffuse e frequentemente interessano i bambini in età prescolare e scolare.


COME SI DIFFONDONO

Si trasmettono principalmente per via oro-fecale: le uova sono trasportate attraverso le mani e le dita e attraverso oggetti contaminati (giocattoli, lenzuola, biancheria, copri sedili di WC).
Incubazione: dalle 2 alle 6 settimane.


COME SI CURANO

Nel caso in cui una persona sia infestata da parassiti intestinali, cosa accertabile attraverso l’analisi delle feci, è necessario assumere la terapia specifica, secondo le indicazioni del medico curante; cambiare le lenzuola e quotidianamente la biancheria intima, lavando tutto in lavatrice a 60°C. Non è necessario l’allontanamento dalla scuola o da altra collettività. Importante è esaminare e trattare tutti i membri di una famiglia o istituzione in cui si sia verificato un caso e trattare i contatti stretti e famigliari.


COSA DEVE FARE LA SCUOLA

Un corretto comportamento di igiene personale previene dal contagio: lavare le mani prima di mangiare o di preparare il cibo, e dopo aver utilizzato i servizi igienici. Nel caso di segnalazione di un numero significativo e ricorrente di casi, la scuola si attiverà sollecitamente presso le istituzioni sanitarie territoriali (ASL).


COSA DEVONO FARE I GENITORI

Attenersi alle indicazioni del Pediatra o del Medico curante. 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Luigi Leo